Un boato e la posta di Buccinasco esplode: la gang ‘dimentica’ i soldi nel bancomat.

Cronaca

Poco dopo le 3 della notte tra giovedì e venerdì, un’esplosione ha turbato il sonno degli abitanti di Buccinasco, sventrando la sede dell’ufficio postale di via Duse.

Ancora un colpo con il gas acetilene, questa volta alle porte di Milano, nulla però è filato dritto  e la banda non è riuscita a portare a temine la razzia  per l’intervento immediato dei carabinieri della Stazione di Buccinasco.

Così i militari hanno potuto recuperare le banconote, rimaste ancora dentro la cassaforte semichiusa. Rispetto ad altri casi simili, questa volta è crollata l’intera parete del bancomat, forse per un errore nella programmazione del botto.

Sentendo l’arrivo delle sirene, ai ladri  non è rimasto altro che darsela a gambe.

Sono stati proprio gli abitanti del quartiere a lanciare l’allarme, così in via Duse, oltre alle gazzelle dei carabinieri, sono arrivati anche i vigili del fuoco per spegnere il principio d’incendio partito dall’esplosione, che fortunatamente non si è propagato all’ufficio postale già malconcio.

Le indagini delle forze dell’ordine ora cercheranno di identificare i protagonisti del colpo, anche visionando i filmati delle telecamere di videosorveglianza di cui è dotato l’ufficio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.