Un vigilante, legato dal rapinatore, riesce a dare l’allarme con il naso

Cronaca

Durante un tentativo di rapina a Milano, una guardia giurata di 39 anni è riuscita a salvarsi in una maniera alquanto bizzarra. L’uomo,  legato da un malvivente che aveva avuto il sopravvento su di lui e chiuso in una stanza, non si è perso d’animo e alla fine è riuscito a usare il telefonino per avvertire un collega.

La vicenda risale a mercoledì sera nell’istituto Carlo Besta in via Mangiagalli. Durante il consueto giro di ricognizione nelle stanze per chiudere successivamente il reparto degli ambulatori, all’improvviso è stato aggredito alle spalle da un individuo che si era nascosto nella struttura dopo l’orario di chiusura.

Il malvivente, che aveva il volto coperto, ha legato la guardia e l’ha rinchiusa in una stanza, lasciandolo per terra. Poi si è dato da fare per scassinare una cassaforte dell’ospedale senza però riuscirvi. Scoraggiato il ladro è fuggito, lasciando il suo prigioniero legato. Lui però, nonostante i lacci, è riuscito in qualche modo ad estrarre il cellulare dalla tasca e poi, con il naso, ha composto il numero di un collega. In breve l’allarme è scattato alla centrale operativa della società di vigilanza e sul posto sono intervenuti il 118 e la polizia. Il vigilante così è stato soccorso e liberato. Fortunatamente, spavento a parte, l’uomo non ha riportato conseguenze di rilievo.

La polizia ha ora acquisito le immagini delle telecamere di sorveglianza per cercare di rintracciare l’autore della tentata rapina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.