Circolo delle Imprese: sano associazionismo e sana politica per intraprendere e dare lavoro

Economia e Diritto

A quattro anni dalla sua fondazione, l’Associazione Circolo delle Imprese, nata a Milano nel 2015 su iniziativa di alcuni amici con a cuore l’importanza di dare valore al talento degli imprenditori, celebra questo importante traguardo con un evento di ampio respiro presso la Fondazione Riccardo Catella dal titolo “Siamo noi la sostenibilità?” in programma martedi 26 marzo pv.

Partendo dal presupposto per il quale chi fa impresa occupa un ruolo prioritario nelle dinamiche di costruzione del bene comune, il Circolo delle Imprese nasce con lo scopo di riscoprire il protagonismo della vita d’impresa valorizzando il talento dell’imprenditore: “ lo scatto che c’è nell’imprenditore nel creare e generare ricchezza, nel creare lavoro, è il punto dal quale realmente si vuole partire per rimettere al centro una realtà che è diventata molto virtuale e poco partecipata dal punto di vista delle relazioni – spiega il Presidente Alessandro Fiorentino – secondo noi va valorizzata questa spinta”.

Nasce così, grazie ad un capillare lavoro sul territorio, fatto di cene, aperitivi e testimonianze d’impresa, una rete di rapporti, un vero e proprio network di imprenditori che collaborano tra loro scambiandosi idee e contatti, condividendo le esperienze e le strategie di sviluppo nell’ottica di creare sinergie.

Tutto questo in maniera assolutamente gratuita: “l’Associazione Circolo delle Imprese – tiene a precisare il Presidente Fiorentino – fa della gratuità il suo punto di forza, tutti i membri dell’ Associazione sono volontari e ci adoperiamo perchè venga sostenuto il tentativo buono di chi fa impresa. Questo è il nostro metodo”.

Il Circolo in cifre è un’ escalation positiva: 50 eventi in un anno tra cene e aperitivi di network, oltre 4000 contatti, una Business School messa a punto lo scorso anno e un nuovo progetto di fresca realizzazione “Il Circolo in Fabbrica. Alla scoperta della manifattura italiana” che sta riscuotendo una grande approvazione tra gli associati. Quest’ultima iniziativa, in particolare, nasce dalla volontà di valorizzare le best practices del tessuto imprenditoriale lombardo, e non solo, nel tipico spirito itinerante del Circolo che mira a favorire l’apertura a nuove realtà imprenditoriali.

Grazie agli eventi organizzati dal Circolo gli imprenditori trovano un luogo per costruire e condividere relazioni utili al business, fare rete in modo semplice, mettendo la relazione al centro, in modo vero.
“ Le iniziative – prosegue il Presidente Fiorentino – partono sempre dal valorizzare il tentativo imprenditoriale degli amici che si aggregano a questo gruppo, ma tutto nasce perchè c’è un imprenditore alla base, che è un grande valore per la società intera”.

E laddove c’è un valore, c’è anche la necessità di difenderlo facendosene portavoce, per questa ragione ogni evento del Circolo è l’occasione per invitare esponenti politici locali, nazionali ed europei: “è fondamentale abbinare un sano associazionismo ad una sana politica – conclude il Presidente Fiorentino – perchè se è fatta nel modo giusto alza il livello del confronto ed è in grado di fornire risposte concrete”.

Micol Mulè

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.