Ubriachi fingono di essere parlamentari padre e figlio e aggrediscono titolare club

Cronaca

Nottata brava per padre e figlio (di 42 e 20 anni) che del tutto brilli hanno ritenuto divertente cercare di entrare in una discoteca milanese della zona della movida di corso Como con uno stratagemma che nel loro stato di ebbrezza pareva geniale: presentarsi come un senatore e un deputato. I due erano però visibilmente ubriachi e hanno prima aggredito i buttafuori e il titolare di un club di via De Toqueville, per poi prendersela anche con i carabinieri intervenuti per calmarli. Tanto che alla fine sono stati arrestati. Il fatto è accaduto alle 3 di notte in via di Tocqueville, quando padre e figlio, incensurati, hanno cercato di entrare nella discoteca ‘Vibe Room club’.

Prima hanno questionato con la  security, poi hanno colpito con una testata il titolare e quando sono arrivati i carabinieri li hanno i minacciati e insultati, oltre a danneggiare la vettura durante il trasporto in caserma.

La nottata folle di genitore e figlio è così finita tutt’altro che in bellezza: i due sono stati arrestati per resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato, millantato credito e vilipendio della nazione. E la sbronza se la sono dovuta far passare  nelle camere di sicurezza in caserma, in attesa di comparire davanti al gip.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.