Basta una mostra sulle Foibe del Municipio 5 e l’Anpi reagisce senza ritegno

Milano

Quell’Anpi che ieri ha sfilato contro il razzismo che pensa di avere nel DNA la sede della verità, ancora una volta dà prova di odio e di negazione della verità. Questo non ‘ razzismo e discriminazione? E’ accaduto che il Municipio 5 abbia messo in mostra Foiba rossa che Anpi abbia reagito con poca eleganza «è grave e preoccupante» per «le calunnie che insinua sulla lotta partigiana nel suo complesso» e «per il silenzio che mantiene sulle persecuzioni del regime fascista e dei nazisti scatenate contro le popolazioni di lingua slava e gli oppositori italo-sloveni». La tesi, insomma, è sempre la stessa: è quella che vuole attribuire a tutti i costi la responsabilità delle foibe al fascismo, assolvendo così i partigiani. Una tesi ampiamente sbugiardata dalla ricerca storica, come ricordato anche da Mattarella nel suo discorso al Quirinale in occasione del Giorno del Ricordo. La tragedia delle foibe non fu, «come qualche storico negazionista o riduzionista ha provato a insinuare, una ritorsione contro i torti del fascismo», ha detto il capo dello Stato, sottolineando che invece fu «frutto di un odio che era insieme ideologico, etnico e sociale». Note evidenziate anche dal Secolo d’Italia. Risponde Carlo Serini consigliere del Municipio su facebook “«Oh oh… Si sono arrabbiati…Anziché scriver scemenze, avrebbero potuto cogliere l’occasione per istruirsi. E niente, non ce la fanno… la loro cecità ideologica e chiusura mentale è più forte della verità storica. Verità storica che all’Anpi e alla sinistra, retriva e condannata dal calendario della storia all’oblio, proprio non va giù”

Olga Molinari

1 thought on “Basta una mostra sulle Foibe del Municipio 5 e l’Anpi reagisce senza ritegno

  1. Continuare a dare la colpa agli altri è sinonimo del comunismo più becero.
    Dire sempre abbasso il fascismo è uno sport che sembra lavare le coscienze del passato ma, la storia, è impressa nei libri di storia oltre che nella memoria di chi ha vissuto quel maledetto periodo.
    Prima o poi bisognerà passare alla cassa e pagare il conto. Sarà salato?
    Buona vita a tutti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.