Nessuna pietà per l’arbitro

Cultura e spettacolo

TEATRO FILODRAMMATICI – dal 19 al 24 febbraio – NESSUNA PIETÀ PER L’ARBITRO
di Emanuele Aldrovandi con Filippo Bedeschi, Luca Mammoli, Federica Ombrato, Alessandro Vezzani

scene Antonio Panzuto regia Marco Maccieri e Angela Ruozzi – Prima milanese.

Una partita rissosa, un fallo non fischiato e un braccio rotto, oltre a innescare un meccanismo drammaturgico tragico ed esilarante, portano a riflettere sull’importanza delle regole, sia su un campo da basket che nella costruzione di un Paese e nella vita di una famiglia. È il tema centrale dello spettacolo e la possibile risposta a un quesito universale arriva da un fatto banale. Da De Gasperi a Michael Jordan, il campo da basket diventa dunque parafrasi dell’Italia di oggi, una società post-ideologica in cui ha ancora senso parlare del dualismo tra legge e libertà, individualismo e bene comune, potere e anarchia, idealismo e utilitarismo.

Un thriller filosofico e surreale che si gioca tra campo da basket e Costituzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.