Da Caritas un nuovo emporio solidale a Niguarda

Milano Milano Solidale

In una zona dove la presenza di casa popolari, di anziani incerti, l’attività del Parroco ha aiutato molte famiglie in difficoltà, ora un  nuovo minimarket destinato ai bisognosi, nascerà.

A Niguarda partirà infatti nelle prossime settimane il cantiere per la realizzazione del servizio al quale persone e nuclei «fragili» possono accedere con una tessera a punti. L’«Emporio della solidarietà» di Caritas Ambrosiana, sarà ospitato «in alcuni spazi commerciali dismessi all’interno del complesso di edifici popolari ristrutturati in occasione della visita di papa Francesco a Milano – spiega un comunicato della Caritas -. L’intervento, promosso nell’ambito del programma QuBì di Fondazione Cariplo contro la povertà infantile, si inserisce nel quadro di un’ampia riqualificazione del quartiere ». Salgono così a sette gli empori solidali Caritas attivi nel territorio della diocesi. I primi cinque erano stati avviati negli anni scorsi fuori Milano: a Cesano Boscone, Garbagnate Milanese, Saronno, Molteno e Varese. Il primo sorto nella metropoli aveva aperto i battenti i113 gennaio 2018 alla Barona. Ora si “raddoppia” con Niguarda, mentre entro fine 2019 si intende dare vita a Milano a due altri empori, uno a Lambrate, l’altro nella zona ovest della città. Tre nuovi minimarket sono invece previsti fuori Milano: a San Giuliano Milanese, a Lecco e nella zona di Busto Arsizio. Grazie ai sei empori già all’opera si dà aiuto a oltre duemila famiglie per un totale di seimila persone, un terzo delle quali minori, distribuendo 1.700 quintali di merce all’anno.. L’emporio di Niguarda aprirà i battenti nei locali al pianterreno di via Padre Luigi Monti. Come in tutti gli empori, si potrà fare la spesa con una tessera a punti valida per tre mesi e rinnovabile fino a coprire un anno, “caricata” in funzione della composizione e dello stato di bisogno della famiglia. Sugli scaffali: prodotti per l’igiene personale e per la casa e articoli di cartoleria, ma soprattutto generi alimentari, frutto di donazioni o di acquisti fatti da Caritas Ambrosiana, ma anche del recupero di eccedenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.