Miur e Telefono azzurro firmano alleanza per educazione digitale ai ragazzi

Cultura e spettacolo

Una ricerca Telefono Azzurro – Doxa Kids sul rapporto fra i ragazzi e il web , è stata presentata  in Regione Lombardia dal Presidente di Telefono Azzurro, professor Ernesto Caffo, alla presenza del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Marco Bussetti e del Presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana. Un evento che si inserisce nel contesto del Safer Internet Day, giunto nel 2019 alla sua sedicesima edizione. Risulta che il rapporto fra gli adolescenti e il web sia  controverso. Il 43% dei giovani fra i 12 e i 18 anni e ben il 53% delle ragazze si sentirebbe ansioso, agitato o perso se fosse privato per una settimana dei social. Ma il 46% di essi ritiene che i social abbiano effetti negativi quali facilitare il bullismo, diffondere pettegolezzi o contenuti violenti, produrre discriminazione.

Riferisce Askanews  “Contrastare i fenomeni di violenza in rete è un’urgenza a cui il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e Telefono Azzurro vogliono rispondere insieme. Per questo hanno firmato un protocollo d’intesa che sancisce la loro collaborazione per la promozione di comuni azioni positive volte all’educazione digitale, al contrasto al bullismo, al cyberbullismo e ad ogni forma di dipendenza da droghe e alcool.”

“La collaborazione con partner strategici come Telefono Azzurro è fondamentale – ha dichiarato il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Marco Bussetti – Quella siglata è una intesa importante perché guarda all’interesse dei nostri ragazzi, alla loro tutela, al rispetto dei loro diritti, anche in Rete. Il MIUR e Telefono Azzurro rinnovano il comune impegno a lavorare per promuovere azioni e momenti di formazione che mettano al centro il rispetto dei bambini, degli adolescenti”.

“Siamo orgogliosi di questa collaborazione che da ancora più forza al nostro impegno quotidiano per la difesa dei diritti di bambini e ragazzi, anche nel contesto della loro vita online – ha commentato Ernesto Caffo, Presidente di Telefono Azzurro – Grazie al protocollo firmato oggi Telefono Azzurro metterà l’esperienza e la competenza dei suoi esperti a disposizione delle strutture del sistema educativo che saranno individuate dal MIUR, per promuovere progetti culturali e azioni di educazione sull’uso consapevole di Internet e i rischi legati all’utilizzo delle nuove tecnologie e più in generale per prevenire e contrastare le diverse forme del disagio giovanile”.

Milano Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.