4 arresti grazie all’intervento dei cittadini per tre tentate rapine

Milano

Poche ore  per bloccare a  Mllano tre tentativi di rapine e arrestare quattro persone individuate dalla polizia mentre stavano commettendo i furti.

L’aiuto e l’intervento dei condomini è stato determinante: un senso di responsabilità che è significativa per i milanesi.

Descrive Il Giorno “Alle  18 di sabato 29 dicembre n via Saint Bon, in zona Inganni, un cittadino ucraino di 40 anni è stato bloccato da alcuni condomini mentre faceva da palo a due complici che stavano svaligiando un appartamento dell’immobile. Quando è scattato l’antifurto, un condomino che lo aveva visto da diverso tempo di fronte al portone del palazzo lo ha immobilizzato. Visti da altri abitanti del palazzo i due complici, probabilmente dell’Est Europa, sono fuggiti, lasciando a terra una cassaforte ancora chiusa. Il 40enne è stato arrestato dagli agenti per rapina impropria e aggravata in concorso.!” Un ottimo spirito di osservazione e di collaborazione

E’ il turno, dopo le 20 di due cittadini pakistani, di 35 e di 27 anni che disponendo di un coltello hanno tentato di rapinare un market  di alimentari.

Il negozio era situato  in via Brenta, ma il proprietario e un dipendente, cittadini del Bangladesh hanno fermato i ladri potenziali. La polizia accorsa ha arrestati i colpevoli per tentata rapina aggravata in concorso.

Siamo in via Farini dove un cittadino rumeno di 38 anni stava rubando generi alimentari in un supermercato. Un addetto alla sicurezza ha tentato di fermarlo, ma  l’uomo ha estratto un coltello e lo ha minacciato. In aiuto al dipendente è intervenuto un militare di 35 anni e il rapinatore è stato arrestato dalla polizia.

Tre tentativi risolti grazie ai cittadini

Milano Post

Milano Post è edito dalla Società Editoriale Nuova Milano Post S.r.l.s , con sede in via Giambellino, 60-20147 Milano.
C.F/P.IVA 9296810964 R.E.A. MI – 2081845

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.