Senegalese venditore abusivo di borse aggredisce ghisa con calci, pugni e morsi: arrestato

Cronaca

Milano 27 dicembre – L’aggressione ormai è diventata una forma di difesa contro chi, impensabile un tempo, fa rispettare le leggi che permettono una equilibrata convivenza. E il desiderio di integrazione si allontana, sostituito da una violenta e cattiva reazione. Un venditore abusivo senegalese di 33 anni, è stato arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Vendeva borse con marchio contraffatto nella centralissima  via Dante. Durante il controllo degli agenti della polizia locale ha reagito con pugni, schiaffi e morsi, ferendo  uno degli agenti che ha riportato 15 giorni di prognosi.

Gli agenti nel corso della giornata avevano già fatto diversi sequestri soprattutto vicino al Castello e piazza Cairoli ed erano preposti  a vigilare in quella zona centrale. Le segnalazioni li hanno indirizzati in via Dante per la presenza di molti abusivi.

Si erano poi spostati in via Dante dove era segnalata la presenza di diversi venditori abusivi. Ed è nel corso di uno di questi interventi in via San Prospero, angolo via Dante, che sono stati aggrediti dall’uomo. Ed è lì che hanno subito l’aggressione. Per dire quanto oggi è pericoloso svolgere il proprio lavoro

Milano Post

Milano Post è edito dalla Società Editoriale Nuova Milano Post S.r.l.s , con sede in via Giambellino, 60-20147 Milano.
C.F/P.IVA 9296810964 R.E.A. MI – 2081845

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.