Fabrizio Corona e il bosco della droga

Cronaca

Corona lo conoscono tutti, da oggi pure gli spacciatori del Bosco della droga di Rogoredo. Una piazza di spaccio ormai nota in tutta Italia perchè tutte le droghe, eroina in particolare, si vendono anche in microdosi. Da quando le strade si sono ripopolate di tossici che chiedono l’elemosina per rituffarsi nei cespugli in cerca di gioia ha riacceso i fari sul fenomeno. Non è dunque un caso che sotto il riflettore ci sia andato anche Corona che, a quanto pare con il supporto di Non è l’Arena di Giletti, ha cercato di realizzare un servizio sul boschetto. Invece ha rimediato un sacco di botte e una mezza rapina a quanto riporta il Corriere. Sicuramente è un altro titolo che lo rende ancora più famoso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.