Fioriere al Municipio 7 per combattere gli insediamenti rom

Milano

Basta un nulla osta del Comune che non deve fare niente e, soprattutto, non deve spendere niente. Bestetti (F.I., Presidente del Municipio 7) provvederà a dissuadere i nomadi a insediarsi abusivamente. Creando degrado e malcostume. Quelle carovane si spostano in libertà con il seguito di una sporcizia diffusa e incontrollata, assenza di regole, portando a volte piccola criminalità. Chissà se quell’andare dei rom preferisse un giorno la piazza davanti a Palazzo Marino, con il vociare dei bambini, gli abiti sciatti e trasandati per una passeggiatina davanti ai negozi di Prada, un caffè al Campari, un riposino sotto le palme. Chissà perché quell’andare si ferma sempre in periferia. Dichiara Marco Bestetti, esasperato a Libero “Non siamo più disposti a tollerare il degrado che sta invadendo i nostri quartieri, per questo abbiamo deciso di rimboccarci le maniche e trovare soluzioni alternative al silenzio del Comune. Le carovane dei nomadi che stazionano senza autorizzazione sporcano in maniera indecente. Abbiamo chiesto a Palazzo Marino di intervenire un centinaio di volte, ma non abbiamo mai ottenuto nulla”. Da qui la trovata geniale delle fioriere che pesano 500 chili, che proteggono i marciapiedi “Le fioriere costano poco, si possono mettere in conto al piano di manutenzione del verde che compete al Municipio e non al Comune e si istallano in pochi minuti”. Bestetti valuta di iniziare i lavori con via Bagarotti, via Albona e via Degli Ulivi. Aspettando quel famoso nulla osta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.