Imam di Milano incitava al terrorismo: espulso

Cronaca

“Firmato adesso il provvedimento”. Matteo Salvini ha confermato l’espulsione di un imam di Milano che incitava al terrorismo.

Sono state avviate le procedure per l’espulsione di un Imam accusato di essere un fanatico dell’Islam. Matteo Salvini,  sulla propria pagina Facebook scrive: “Firmata adesso l’espulsione di un Imam che incitava al terrorismo islamico in Italia: a casa“.

L’Imam in passato ha aggredito Daniela Santanché. Il nome è Elbasiouny Aboualy e da tempo gli inquirenti lo seguivano con molta attenzione. L’egiziano viene in Italia nel 2005 e ottiene un regolare permesso di soggiorno per motivi di lavoro subordinato. L’ipotesi della polizia è verificata in alcune intercettazioni esattamente nei luoghi di culto dove predicava e nei file dei suoi apparecchi telefonici. Riporta il sito di Repubblica “l’uomo è stato l’aggressore di Daniela Santanché nel 2009 durante la manifestazione contro il velo integrale. Una vicenda ancora da chiarire completamente, ma l’esponente di destra ha presentato un certificato medico con una prognosi di venti giorni. Secondo il Ministero aveva anche dei legami con elementi molto pericolosi come Mohamed Game, il responsabile dell’attacco alla Caserma Santa Babila di Milano. Propri per questi motivi il Viminale ha deciso di procedere con l’espulsione per rimpatriarlo nel proprio paese.” Si tratta di uno dei primi provvedimenti in questo senso del nuovo governo.

Milano Post

Milano Post è edito dalla Società Editoriale Nuova Milano Post S.r.l.s , con sede in via Giambellino, 60-20147 Milano.
C.F/P.IVA 9296810964 R.E.A. MI – 2081845

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.