Immigrazione, Fondazione Cariplo promuove un progetto contro la violenza sulle donne

Milano Solidale

Milano non ci devono piu’ essere bambini che muoiono di fame e alle donne che arrivano da esperienze traumatiche non possiamo aggiungere al disagio l’isolamento e l’emarginazione. Quindi, accanto ai bambini che fanno la fame, assistere anche queste persone in condizioni drammatiche, e’ una priorità‘”. Lo sostiene il presidente della Fondazione Cariplo Giuseppe Guzzetti, durante la presentazione del progetto ‘Un viaggio per la libertà”, per l’accoglienza delle donne migranti e richiedenti asilo, fortemente voluto da CADMI, sul territorio della Città Metropolitana di Milano, in collaborazione con la Prefettura meneghina, per il quale Fondazione Cariplo ha stanziato un contributo economico di 100.000 euro.  “Noi lombardi siamo generosi e solidali quando c’e’ un problema sociale e questa iniziativa ha toccato la nostra sensibilità’: diamo una mano a chi sta peggio”, continua Guzzetti “.

I tempi per arrivare alla realizzazione di questo progetto sono stati relativamente brevi, 2 mesi e mezzo. Milano e’ una città accogliente, mi sono sentita parte di una comunità, mi sono sentita accolta e supportata nelle scelte davanti alla gestione, in 2 anni che sono qui, di situazioni complicatissime“, ricorda il prefetto di Milano Luciana Lamorgese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.