questura

Questura: giro di vite su stalkers, violenza domestica e abusivismo

Milano

Prosegue l’attività della Divisione Anticrimine della Questura di Milano contro la violenza di genere e a tutela della Sicurezza Urbana. Sono infatti stati emessi, solo nei mesi di maggio, giugno e luglio, ben 31 ammonimenti nei confronti di stalkers (24) e maltrattanti (7). Nelle scorse settimane ad esempio, è stato ammonito per maltrattamenti, a seguito di segnalazione giunta dal Servizio Violenza Sessuale e Domestica della clinica Mangiagalli, un uomo di origine magrebina, con numerosi precedenti penali, per aver minacciato, insultato pesantemente e percosso con uno schiaffo al volto la propria compagna, una donna brasiliana di 46 anni. Recentemente inoltre, è stato emesso un ammonimento sempre per maltrattamenti, a un cittadino italiano di 80 anni, il quale con un pugno ha colpito violentemente la propria figlia con cui condivide l’attività lavorativa. Lo stesso, anche denunciato per lesioni, già in precedenza si era reso protagonista di episodi di violenza. Questi soggetti, oltre agli altri destinatari del provvedimento del Questore, nell’ambito dell’ormai consolidato “Protocollo Zeus”, sono stati inviati presso il CIPM (Centro Italiano per la Promozione della Mediazione), dove verranno ricevuti da una equipe di psicologi, criminologi ed assistenti sociali, con cui intraprenderanno un percorso finalizzato a far loro comprendere il disvalore del loro comportamento. Sempre nell’ambito del Protocollo Zeus negli ultimi tre mesi sono già quindici i soggetti che hanno ottemperato all’invito del Questore e iniziato il percorso di recupero, mentre per gli altri ammoniti i colloqui inizieranno nei mesi di agosto e settembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.