Venduta all’asta la lussuosa casa di Eto’o per debiti non saldati

Cronaca

In sintesi: l’attaccante camerunense Samuel Eto’o ha perso il suo appartamento milanese da oltre trecento metri quadri per non aver restituito un prestito ottenuto nel 2011 dall’attuale Bpm. La casa è stata venduta a 3 milioni e 270 mila euro.

Il camerunense ha infatti perso all’asta la sua super casa a Milano a causa di alcuni debiti non saldati. Strano a dirsi per un calciatore che, nel corso della sua carriera, ha guadagnato fior fior di milioni, decidendo in anticipo di lasciare il calcio che conta e commisurato alle sue qualità per abbracciarne un altro più ricco e meno competitivo, come quello russo prima e quello turco poi.

3 milioni e 270 mila euro è stato il prezzo, come riferisce il Corriere della Sera, con il quale è stata venduto all’asta la sua abitazione in Via Turati da tre piani, trecento metri quadrati più tre terrazzi, ascensori privati, una serra e tutti i comfort.  Nel 2011 però l’ex centravanti nerazzurro, uno degli eroi del Triplete con José Mourinho come guida, aveva ipotecato questo lussuoso appartamento per ricevere un prestito da 4.5 milioni dalla Banca Popolare di Lodi, la cui restituzione non è mai avvenuta e nel 2016 sono scaduti i termini previsti che hanno costretto l’attuale Bpm a pignorare la sua abitazione e a venderla al miglior offerente. Il Fisco italiano lo ha messo nel mirino e reclama da lui ben 3 milioni di euro, praticamente la stessa cifra per la quale è stata acquistata la sua ormai ex casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.