Umanitaria: Philippe Daverio inaugura la mostra “Alla Fonte dell’Arte”

Cultura e spettacolo

Alle fonti dell’arte – 15 anni di Inverart, Padiglione d’arte giovane – 17 giugno-7 luglio 2018 – Milano. Chiostro della Memoria e Chiostro dei Glicini – Società Umanitaria, ingresso da via San Barnaba 48

VERNISSAGE

Sabato 16 giugno 2018, ore 17,30

Intervengono: Stefano Pizzi, Carmelo Lo Sardo, Francesco Oppi, Alberto Jannuzzelli

Introduce Philippe Daverio

Cosa unisce artisti di estrazione differente come il writer Bros, il papà della “Nutella” Lelo Cremonesi, l’illustratrice Manuela Furlan (oggi autrice delle copertine Feltrinelli dello scrittore Jonathan Coe), l’inventore della “Gomma del Ponte” Daniele Oppi, il musicista Giuliano Zosi, il poeta di strada Ivan Tresoldi, il pittore visionario Paolo Baratella?

Non è solo l’arte, l’impegno sociale, la carica espressiva, che ne caratterizzano o ne hanno caratterizzato l’iter professionale. C’è un altro elemento-chiave che li contraddistingue: tutti hanno partecipato (chi nelle veste di giovane promessa, chi nella veste di simbolico “padre nobile”) alla manifestazione INVERART. Un padiglione d’arte giovane ideato dalla Cooperativa Raccolto nel 2004 e subito divenuta una colonna portante della programmazione del Comune di Inveruno, che ha creduto in un progetto che unisce arte, cultura, aggregazione sociale, crescita professionale, tanto da affermarsi nell’Alto Milanese come una delle iniziative territoriali più avanzate e interessanti del panorama creativo contemporaneo.

I 15 anni del padiglione d’arte giovane sono raccontati attraverso una suggestiva esposizione en plein air nei chiostri della Società Umanitaria, Alle fonti dell’Arte, dove il curatore di Inverart (Francesco Oppi) ha raccolto 50 opere, suddivise tra i “padrini” delle 15 edizioni (Daniele Oppi, Paolo Baratella, Rino Crivelli, Stefano Pizzi, Marco Viggi, Carmelo Cremonesi, Giancarlo Colli…) e una selezione dei giovani artisti che negli anni hanno partecipato (Sara Zaghetto, Bros, Ivan, Giuseppe Abbati, Gabriele Buratti, Manuela Furlan, Carmine Sabbatella, Armando Mascetti, Andrea Grassi, Francesca Mussi…).

L’esposizione, eterogenea per stili e vocazioni, vuole essere anche un pretesto per parlare di una iniziativa gratuita per i giovani creativi che ha dato l’opportunità in questi quindici anni a ben 600 ragazzi di mettersi alla prova: perché Inverart è anche un formidabile laboratorio di formazione sui temi dell’arte contemporanea, della sua fruizione e delle sue potenzialità su vari fronti. Ed infatti il 10% dei partecipanti è oggi inserito professionalmente nei vari ambiti dell’Arte, un risultato di tutto rispetto.

All’inaugurazione partecipa anche il critico d’arte più estroverso d’Italia, Philippe Daverio, che afferma: “Il Padiglione d’Arte Giovane è un modello nel territorio della Città Metropolitana per i giovani alle prime esperienze. Nel corso degli anni ha creato un caleidoscopio di immagini che ora possiamo ricomporre in uno straordinario collage, che ben testimonia una solida parte dell’espressione artistica contemporanea e i suoi riflessi sulle nuove generazioni”.

INFORMAZIONI

Cooperativa Raccolto: tel. 0331 875337                  raccolto@raccolto.org

Cooperativa Raccolto: tel. 02 5796831          info@umanitaria.it

Alle fonti dell’arte

15 anni di Inverart, Padiglione d’arte giovane

“PADRINI” GIOVANI
Paolo Baratella Giuseppe Abbati

Giancarlo Colli

Giorgio Aquilecchia
Lelo Cremonesi Gabriele Buratti
Rino Crivelli Bros

Massimo Silvano Galli

Eleonora Corti

Carmelo Lo Sardo

Oliviero Draghi
Armida Lombardi Marco Ferra
Massimo Marchesotti Ivan Forloni
Alessandro Negri Andrea Fortini
Daniele Oppi Manuela Furlan
Joan Pasqual Eugenia Garavaglia
Stefano Pizzi Carlotta Garavaglia
Piero Ranaudo

Andrea Grassi

Giorgio Roggino Ivan (Ivan Tresoldi)

Ugo Sanguineti

Dasha Marini

Marco Viggi

Armando Mascetti
Giuliano Zosi Francesca Mussi
Francesco Oppi
Marco Quaranta
Carmine Sabbatella
Sonda (Christian Sonda)
Filippo Villa
Sara Zaghetto

1 thought on “Umanitaria: Philippe Daverio inaugura la mostra “Alla Fonte dell’Arte”

  1. Sono stata all’ Umanitaria per vedere questa mostra “Alla Fonte dell’ Arte ” e tra le diverse opere esposte sono stata piacevolmente colpita dall’opera di Armida Lombardi ” Ombre al Tramonto”. Particolare la tecnica di realizzazione e emozionante il risultato…. Interessante….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.