Basiglio, l’odio vince insieme a Reale

Economia e Politica

Basiglio con il bene che non ti voglio. Nella celebre città giardino, nata grazie ai Berlusconi negli anni ’70, ha vinto di nuovo la sinistra. In particolare quella sinistra che vede come un rischio la nuova fase che potrebbe aprirsi per la città. Lidia Reale, già vicesindaco, è il nuovo primo cittadino. Il centrodestra ha deciso di non unirsi, anzi di combattersi a suon di sberloni. Notizie ‘cattive’ passate al Fattoquotidiano, minacce di sberle e denunce hanno impegnato i candidati che si sono dati del mafioso o corrotto o qualunque altro insulto a vicenda. Non c’è stato amore nella campagna per Basiglio. Nè per la città, nè per una politica serena e costruttiva. Forse anche per questo un elettore su due non è andato a votare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.