La solitudine di Conte in Canada

Economia e Politica

Milano 10 Giugno – Immagini dal Canada. Scattata la foto di gruppo del G7 in pieno sole e con sfondo marino, i “grandi” si incamminano chiacchierando tra loro. Giuseppe Conte chiude la fila, è isolato, nessuno parla con lui. Il gruppetto lo distanzia, Conte appare imbarazzato: le mani in tasca, lo sguardo basso. Evidentemente si rende conto. All’improvviso accelera il passo, raggiunge Trump e pur senza ricevere alcuna attenzione dal presidente americano procede al suo fianco così illudendosi di apparire meno solo.

Le cronache da Carlevoix raccontano di un presidente del Consiglio italiano balbettante e contraddittorio, ma sono quelle tristi immagini finali a rappresentare più delle parole la nostra metafora nazionale. Le hanno date i Tg, le abbiamo guardate con l’imbarazzo e la frustrazione di chi ama l’Italia e vorrebbe essere orgoglioso di chi ne rappresenta gli interessi.

(Post di Andrea Cangini)

1 thought on “La solitudine di Conte in Canada

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.