Latitante preso alle poste

Cronaca

La polizia di Stato ha rintracciato un italiano di 64 anni, ricercato, destinatario di un ordine di esecuzione pena. Gli agenti del Commissariato Quarto Oggiaro, dopo sei mesi di attività investigativa, hanno acciuffato l’uomo, latitante da dicembre 2017. A suo carico era stato emesso un ordine di carcerazione di 6 anni e 10 mesi da parte della Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Milano per violenza sessuale aggravata e sequestro di persona, reato commesso il 27 ottobre di dieci anni fa. Tale provvedimento, a sostegno della pericolosità e dei reati per i quali è stato condannato, era stato esteso dall’autorità giudiziaria anche in ambito Schengen. Il ricercato, pur non tenendo contatti diretti con famigliari ed amici, si recava con cadenza mensile, in orari però sempre diversi e per breve tempo, in alcuni uffici postali della città, per effettuare alcune operazioni collegate ad una postepay. In particolare risultava accertata dagli investigatori la sua presenza, attraverso le estrapolazioni delle immagini della videosorveglianza, presso l’ufficio postale di piazzale Nigra e in quello di viale Lucania, in zona Corvetto. Gli investigatori hanno effettuato un servizio di appostamento nella posta di Piazzale Nigra e verso le 12 di ieri mattina i poliziotti, tra la numerosa utenza presente agli sportelli, ha notato l’ingresso dell’uomo che è stato bloccato e accompagnato negli uffici del commissariato e successivamente in Carcere di San Vittore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.