Berlusconi finalmente riabilitato: ecco come potrebbe tornare in Parlamento

Politica

Milano 13 Maggio – Il tempo ha le sue leggi, le sue battaglie, le sue pause, le sue ingiustizie, le tante incongruenze a cui non si sa dare spiegazioni. Ma il tempo, a volte, restituisce la verità e la speranza di un tempo migliore. Scrive Il Giornale “Dopo il verdetto del tribunale di Milano che di fatto ha riabilitato Silvio Berlusconi rendendolo nuovamente candidabile, Forza Italia esulta.

Il Cavaliere potrebbe candidarsi in caso di ritorno al voto e di fatto potrebbe anche rientrare in Parlamento senza attendere nuove elezioni. Micaela Biancofiore afferma: “La notizia della riabilitazione e della ricandidabilità del presidente Berlusconi era la notizia che aspettavamo con trepidazione noi affezionati parlamentari e tutto il popolo azzurro. Specie nel mio Trentino Alto Adige dove infatti è pronto un collegio per lui ad ottobre che gli permetterebbe, salvo elezioni politiche nazionali anticipate, di rientrare immediatamente in Parlamento”. Lo scrive in una nota Michaela Biancofiore, parlamentare Fi e coordinatore regionale del Trentino Alto Adige.

“Ad ottobre infatti-spiega- ci saranno le elezioni regionali in Trentino Alto Adige e in Trentino i probabili candidati alla presidenza sono tutti parlamentari in carica. Va da sè che il candidato/a presidente, numeri alla mano di marzo con certezza di vittoria, lascerà libero il proprio collegio elettorale che, se vorrà tributarci questo onore, riporterà l’ex presidente del Consiglio Silvio Berlusconi in parlamento sanando un vulnus della democrazia, essendo stato lui l’uomo più votato della storia d’Italia e destituito con un colpo di mano di palazzo contro la volontà del popolo sovrano”. Dal punto di vista tecnico dunque per far rientrare il leader di Forza Italia in Parlamento basterebbe un seggio lasciato libero da parte di qualche parlamentare azzurro. In quel caso si procederebbe a delle elezioni suppletive per sostituire nell’uninominale il deputato o il senatore che rinuncia al seggio.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.