Milano: puniva le prostitute che non “rendevano” abbastanza, preso in Romania

Cronaca

Milano 1 Maggio – Era ricercato per scontare 13 anni di carcere a seguito di una condanna emessa nel 2017 dal tribunale di Milano per sfruttamento della prostituzione, violenze e sequestro di persona nell’ambito di un’inchiesta su un’organizzazione internazionale. Michi Stoica, detto Puia, è un romeno di 39 anni che i carabinieri di Milano hanno individuato in Romania. E’ stato incastrato dalla passione per i ristoranti e dall’abitudine di pagare il conto con la carta di credito, lasciando in questo modo una traccia dei suoi passaggi. Secondo gli inquirenti, Stoica aveva il ruolo di “vigilantes” delle prostitute all’interno della banda che a Milano gestiva01la zona nord, si occupava di convincere le ragazze a fare più soldi e a punirle nel caso in cui non riuscissero a ottenere i risultati richiesti. Il sequestro di persona fa riferimento alla consuetudine di isolare le ragazze inadempienti tagliando i loro contatti con il resto del mondo. A questo si aggiungevano il ritiro del passaporto e le minacce di morte.(Ansa)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.