Padre ubriaco picchia la figlia di 17 mesi e le rompe due costole, perché non smetteva di piangere

Cronaca

Milano 13 Aprile – Il padre, ubriaco, picchia la figlia di 17 mesi e le rompe due costole. Poi si giustifica: “Non riuscivo a farla smettere di piangere”.

La bambina è stata ricoverata all’ospedale pediatrico Meyer di Firenze dove le sono state riscontrate fratture a due costole e lesioni a un timpano. Il padre, 48enne, albanese, è stato arrestato. L’uomo è accusato di lesioni personali aggravate.

L’episodio è avvenuto ieri pomeriggio a Firenze in un’abitazione di piazza della Libertà, zona centrale in via Pier Capponi.

A dare l’allarme è stata una zia dopo che la madre, fuori casa, ha telefonato al marito e avendo capito dalla voce che era ubriaco ha chiesto alla sorella di andare a controllare. Al suo arrivo la donna ha trovato la piccola col volto tumefatto per le botte.

Una volta in caserma, passato l’effetto dell’alcol, il 48enne avrebbe iniziato a piangere dicendo di aver schiaffeggiato la figlia perché piangeva e perché era nervoso dopo una lite avuta con la moglie.

La piccola è stata presa in carico del gruppo Gaia del Meyer, un equipe di specialisti, tra cui pediatri, psicologi e neuropsichiatri infantili, che interviene nei casi di sospetti maltrattamenti su minori. (BlitzQuotidiano)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.