Arexpo, il Parco della Scienza si chiamerà ‘MIND’ per guardare al futuro

Milano

Milano 27 Marzo – Si chiamerà MIND, Milano Innovation District, il Parco della Scienza, del Sapere e dell’Innovazione che sorge sugli spazi dell’ex Area Expo, all’interno del quale sorgeranno tra le altre cose lo Human Technopole, il nuovo Galeazzi e le nuove sedi dei dipartimenti scientifici dell’Università Statale.

Il battesimo è avvenuto ieri mattina, nell’auditorium della Cascina Triulza, alla presenza di Giovanni Azzone, presidente di Arexpo, Giuseppe Bonomi, amministratore delegato di Arexpo, Ferruccio Resta, rettore del Politecnico, Livia Pomodoro, presidente dell’Accademia di Brera, Mario Negri, rettore Iulm, Andrea Ruckstuhl, ceoLendlease Italia, società australiana che ha realizzato il masterplan, che dovrà essere approvato e assegnato ufficialmente il prossimo 10 maggio dal Cda, e che ha vinto la gara per la concessione per 99 anni in diritto di superficie per una parte dell’area.

Per la Brand Comunication, Arexpo ha avviato una collaborazione con il sistema università milanese, coinvolgendo centinaia di studenti di Politecnico, IULM e Accademia di Brera. “Un nome che sia evocativo e di prospettiva, facile e immediato – ha detto Giuseppe Bonomi – un acronimo che dia indicazione precisa sul dove e sul cosa, ossia Milano e la visione dell’innovazione del nostro progetto. Abbiamo anche pensato a una forma grafica che evochi le connessioni tra progetti, idee tecnologie e persone, di cui il nostro piano di sviluppo è intriso”. “Un nome – ha ribadito Azzone – che vuole guardare al futuro” per un luogo “che porta innovazione a tutto il Paese e non solo qui. Sta partendo il cantiere del Galeazzi e una parte dello Human Technopole si è già attivata. In 10 anni vedremo una città completa”. (OmniMilano)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.