Sagra della primavera – al Teatro Manzoni il 27 febbraio

Cultura e spettacolo

Risveglio dell’umanità – Spettacolo in due parti di Marinel Stefanescu

Musica di Igor Stravinski, Bedrich Smetana, e Adrian Enescu

Nuovo Balletto Classico Direzione artistica Liliana Cosi e Marinel Stefanescu

Il noto balletto nasce dalla leggenda primitiva dove a primavera si immolava una vergine eletta per propiziare il beneficio degli Dei. Stefanescu, pur attratto dall’originale bellezza della musica che gli ricorda immagini fantastiche e genuine agli albori dell’umanità dove l’Uomo, protagonista dello spettacolo, sperimenta con intensità ogni esperimento della natura – ha un’istintiva ripugnanza per l’orribile rito della giovane che deve essere sacrificata e decide di salvarla. Si proietta in un nuovo mondo e qui è Smetana che lo ripaga immergendolo nella fantastica natura che chiude la prima parte dello spettacolo. Nella seconda parte del balletto, Stefanescu mette l’accento sulla estenuante lotta dell’uomo contro l’aggressività che trova dentro di sé e, in collaborazione con il suo amico compositore Adrian Enescu, sceglie una musica che si dipana su nove brani contrastanti per illustrare l’inclinazione dell’uomo a cedere al fascino della violenza e della guerra più che alle scelte di pace. L’uomo di Stefanescu, dopo essere sfuggito al peggio, si lascia condurre sul silenzio di una musica verso ciò che ama e desidera: la pace.

Poltronissima Presige 30,00€, poltronissima 25,00€, poltrona 20,00

info 02 7636901

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.