Rogoredo: Comazzi “Rete dello spaccio si è espansa. Sull’area sporcizia, insicurezza e degrado. Servono presidi fissi delle forze dell’ordine, oltre a un daspo urbano”.

Milano

Milano 22  “Questa mattina ho incontrato alla stazione di Rogoredo alcuni amici del Comitato voci di Santa Giulia (presieduto da Massimo Ciceri), che da tempo denunciano senza successo il livello di degrado, sporcizia e spaccio in cui versa la zona” afferma Gianluca Comazzi, capogruppo di Forza Italia in Consiglio comunale.

“Le fotografie scattate nel sottopassaggio della metro sono allucinanti: pozze di urina, feci, rifiuti, tutto questo in una delle stazioni più frequentate di Milano. Inoltre, sembra che il livello di spaccio nella zona sia in aumento. Dal Boschetto della droga i pusher hanno invaso le vicine vie Orwell, Medici del Vascello e Pestagalli, per tacere della struttura dell’ex Chimici e degli zingari in via Bonfadini. Altro problema riguarda le aree verdi: il parco del “Trapezietto” è protetto da uno steccato molto basso e chiunque può entrare in ogni momento. Sembra che vicino all’area giochi dei bambini siano state trovate schegge di vetro. I residenti – conclude Comazzi – affermano che Sala si è rimangiato tutte le promesse fatte sulle periferie. Come portavoce delle loro istanze chiedo due cose: un presidio fisso di un funzionario Amsa per garantire pulizia e decoro nel sottopasso della metro e nelle zone limitrofe e la presenza permanente di un vigile di quartiere, per sorvegliare l’area. Infine, il nuovo assessore alla Sicurezza dovrà emettere quanto prima un daspo.  Sulla sicurezza e il benessere dei cittadini non si scherza”. 

Nella foto, vicino a Comazzi il presidente del comitato Voci di Santa Giulia Massimo Ciceri, la vicepresidente Luisa Maria Grego e alcuni residenti della zona. 

Milano Post

Milano Post è edito dalla Società Editoriale Nuova Milano Post S.r.l.s , con sede in via Giambellino, 60-20147 Milano.
C.F/P.IVA 9296810964 R.E.A. MI – 2081845

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.