Omicidio di Macerata: bloccato un nigeriano a Milano

Cronaca

Milano 10 Febbraio – Un nigeriano di 27 anni è stato bloccato dai Carabinieri di Milano in Stazione Centrale perché sospettato di un coinvolgimento nell’omicidio di Pamela Mastropietro, la ragazza di 18 anni di Macerata il cui cadavere è stato trovato in due trolley. Il giovane tentava di espatriare in Svizzera con la moglie. I carabinieri di Milano lo hanno individuato in stazione su indicazione dei colleghi di Macerata, e sono già in viaggio per consegnarglielo. La Procura di Macerata ha precisato che al momento non sono stati emessi fermi, e che gli interrogatori proseguiranno per l’intera giornata.

Due sotto interrogatorio

Al momento sono due i nigeriani sotto interrogatorio nell’inchiesta, che vede già indagati per concorso in omicidio due pusher connazionali. I risultati dell’autopsia, e in particolare il modo in cui è stato sezionato il corpo, hanno portato i carabinieri sulle tracce di altri due soggetti, oltre agli indagati: uno è stato trovato a Macerata, l’altro è il 27enne bloccato a Milano mentre cercava di raggiungere la Svizzera. (Corriere)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.