Morto il grande fantino Daniele Porcu, aveva solo 34 anni

Sport

Milano 7 Gennaio – Non ce l’ha fatta. E’ morto stroncato da un tumore al San Raffaele di Milano, Daniele Porcu 34 anni, noto fantino romano.

La carriera

Daniele aveva cominciato molto presto la sua carriera che lo doveva portare a 854 affermazioni in 6 differenti Paesi (450 in Italia, 313 in Germania, 52 in Belgio, 24 in Svizzera, 14 in Francia, 1 nel Regno Unito). Nel 1999 arriva infatti la prima vittoria all’ippodromo Martini di Corridonia. Nell’ottobre del 2000 si trasferisce a Bellinzago Novarese presso le scuderie di Luciano D’Auria per uno stage di 3 mesi durante il quale consegue la sua prima vittoria all’Ippodromo di San Siro. Erano seguiti dieci anni di grandi successi. Colpito anche lui dalla crisi dell’ippica italiana Daniele si era poi trasferito in Germania nel 2009. Aveva inizialmente lavorato con la Gestut Auenquelle, poi si era accasato con l’allenatore Sascha Smrczek, la Gestut Rottgen e infine il top trainer Peter Schiergen, correndo diverse volte anche in Francia, Belgio e Svizzera. L’ultima sua corsa con Iquitos con cui aveva disputato a Tokyo la Japan Cup. Poi l’esplosione della malattia e il ricovero a Milano dove è morto nella notte tra giovedì e venerdì.

(Corriere)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.