Cane ucciso, bollito e scuoiato. Taglia da 5.000 euro sul responsabile

Zampe di velluto

Milano 29 Novembre – E’ dello scorso 10 novembre la notizia del ritrovamento nei boschi di Mantegazza di Vanzago di un mastino dei Pirenei ucciso con un colpo di arma da fuoco, e scuoiato dopo essere stato immerso nell’acqua bollente.

Il cane apparteneva ad una coppia di un paese vicino ed era scappato da casa il 2 novembre insieme ad un maremmano che ha fatto poi rientro a casa. La coppia aveva immediatamente denunciato la fuga. Ora passato quasi un mese dall’accadimento (che fa il paio con il gatto bollito di Inveruno di qualche mese fa) non si hanno notizie dell’individuazione dei responsabili o del responsabile di tale gesto. Per questi motivi l’associazione italiana difesa animali ed ambiente ha deciso di mettere una taglia sul maniaco che ha compito tale gesto. Una taglia di 5.000 euro che sarà pagata a chi con le sue informazioni aiuterà a individuare e far condannare in via definitiva il responsabile o i responsabili di questo crimine. Le informazioni possono essere inviate all’indirizzo di posta elettronica direttivo.aidaa@libero.it. L’associazione provvederà ad inoltrarle ai carabinieri che stanno seguendo questa vicenda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.