Le politiche antiauto non migliorano l’aria e Granelli ferma altre 97.000 auto milanesi. Da martedì stop ai diesel euro4

Fabrizio c'è Milano
Milano 15 Ottobre – Puntuale come le stagioni arrivano le polveri sottili e i blocchi alla circolazione.
Sono giorni che non piove e il clima caldo ha favorito lo sforamento dei limiti del pm 10.
Dunque, mentre viene ancora una volta dimostrato che le politiche antiauto fatte di divieti e limitazioni non servono a nulla, la giunta si accanisce ancor più sugli automobilisti.
Da martedì divieto di circolazione fino agli Euro 4 diesel in tutto il territorio cittadino: appiedati 97.000 mezzi. E da lunedì sempre meno deroghe dentro Area C, con pedaggi fino a 100 euro per i bus che entrano in centro.
Tutte misure di emergenza che non serviranno a nulla finché non pioverà.
Tutti gli sforzi dovrebbero essere rivolti a favorire il parco mezzi pubblici e privati nonché delle caldaie.
Ma qui il Comune non ci sente, perché loro sono contro l’auto privata, non per l’aria buona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.