Lombardia: corsi, ospedali e servizi ai disabili Un piano per la lingua dei segni

Lombardia

Milano 13 Settembre – La Lombardia vara un Piano triennale regionale sulla lingua dei segni. «Questa delibera scaturisce da una legge approvata in Regione per il riconoscimento della Lis- spiega l’assessore regionale al Reddito di autonomia, Inclusione sociale e Post Expo, Francesca Brianza- Regione Lombardia, nella carenza di una legge nazionale, è stata la prima a investire su questo strumento di comunicazione assolutamente importante e fondamentale».

I destinatari del provvedimento sono persone non udenti che accedono alle strutture ospedaliere (accoglienza medica e gestione delle emergenze); alunni non udenti della scuola del primo ciclo-scuola primaria e scuola secondaria di primo grado statali e paritarie; tutte le persone non udenti che accedono ai servizi regionali di comunicazione e informazione. «Dal 2016 ad oggi – ricorda infatti Brianza – ci siamo concentrati su 3 filoni: l’accessibilità e la fruibilità per le persone disabili alle strutture ospedaliere, con particolare attenzione all’accoglienza medica e alla gestione delle emergenze; la sensibilizzazione della Lis tattile presso il sistema educativo di istruzione; la promozione della comunicazione e dell’informazione delle persone disabili attraverso il potenziamento del progetto SpazioDisabilità, piattaforma regionale per l’accessibilità e la fruibilità del territorio e dei suoi servizi». Relativamente alla linea d’azione per la sensibilizzazione alla Lis tattile presso il sistema educativo di istruzione, sono previsti progetti di didattica inclusiva nell’ambito delle scuole statali e paritarie del primo ciclo nell’anno scolastico 2017-2018 e l’intervento sarà sostenuto con risorse pari 170.000 euro. Inoltre, è stato regolato con una normativa l’intervento di implementazione dei percorsi di accoglienza medica per disabili presso gli ospedali con messa a disposizione di risorse pari 80.000 euro. Infine, per quanto riguarda la promozione della comunicazione e dell’informazione a favore di persone con disabilità, sono stati stanziati 800.000 euro per il triennio 2017-2020 all’interno del progetto SpazioDisabili (Il Giornale)

Milano Post

Milano Post è edito dalla Società Editoriale Nuova Milano Post S.r.l.s , con sede in via Giambellino, 60-20147 Milano.
C.F/P.IVA 9296810964 R.E.A. MI – 2081845

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.