Due egiziane rivendevano cibo per i poveri, denunciate e multate

Cronaca

Milano 21 agosto – Due egiziane sono state identificate e multate dalla polizia locale di Milano perché rivendevano o barattavano alimenti comperati a pochi spicci da persone che ogni mattina si mettevano in coda davanti a ‘Pane quotidiano’ per avere le buste con cibo e bevande che l’associazione distribuisce ai poveri.     Per le due, che hanno un regolare permesso di soggiorno, è stato applicato anche un provvedimento di allontanamento (il cosiddetto daspo urbano) di due giorni, previsto dalla legge Minniti.

L’unità antiabusivismo ha sequestrato quintali di alimenti come latte, uova, salumi, pesce e formaggi per la maggior parte avariati, tenuti in cattive condizioni igieniche ed esposti al sole, ma anche una grande quantità di merce usata, dai vestiti alle pentole, il tutto spesso sporco e maleodorante.     Oltre alle due egiziane, che gestivano questo mercato illegale con un banco non lontano da viale Toscana, dove si trova Pane quotidiano, sono stati identificati e multati anche gli altri responsabili.(Ansa)
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.