Municipio 2 : asilo sfrattato, istituzioni assenti

Milano

Milano 21 Giugno – L’imminente sfratto del nido d’infanzia multietnico “Sogno di Bimbi”, di via Emo, in zona via Padova, che getterà in mezzo a una strada volontari e bambini e nello sconforto i loro genitori, è il frutto di anni di promesse non mantenute dalla Pubblica Amministrazione – Spiega Otello Ruggeri, del Coordinamento di Forza Italia nel Municipio 2 –

La struttura, che da decenni si occupa di bambini di tutte le razze e religioni, anche gratuitamente, si è spesso presa carico di bambini stranieri senza documenti per conto di servizi sociali e Comune senza ricevere nessun compenso, eppure, pur avendo segnalato già nel 2013 all’assessorato al Welfare la necessità di traslocare in seguito alla vendita dell’immobile dove ha sede, non è stata trovata nessuna soluzione alternativa. O meglio, ne sono state proposte alcune non percorribili, perché in immobili da ristrutturare, troppo  lontani per essere raggiunti dalle mamme di via Padova e una addirittura in zona, ma in una struttura non nella disponibilità del Comune. Così si è giunti a oggi, quando per i benefattori che finanziano il nido (compresi i volontari stessi) è troppo tardi per rivolgersi al mercato privato e il rischio è quello che le loro  donazioni finiranno per pagare i 150 euro giornalieri di sanzione che costerà non lasciare libero lo spazio entro fine luglio.


Eppure una soluzione esisterebbe, economica, adeguatamente dimensionata, a pochi passi dall’attuale sede e nelle disponibilità del Comune: gli ex Bagni Pubblici di via Esterle. Purtroppo sono occupati da mesi da non meglio precisati autonomi, nella più totale indifferenza da parte delle istituzioni. Evidentemente per sgomberare loro non basta che l’Assessorato alla Sicurezza riceva una segnalazione via mail. Comunque sia, che li buttino fuori da un teatrino, gli precludano l’uso dei giardinetti a loro destinati, o li sfrattino da un asilo, è evidente che la sinistra non ci tiene molto che tutti i bambini del Municipio 2 siano felici.

Risponde sul tema l’Assessore Majorino:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.