Ventunenne, evaso dai domiciliari, rapinava pendolari in treno

Cronaca

Milano 15 Giugno – Rapina aggravata. È l’accusa a cui deve rispondere un pregiudicato di 21 di origini marocchine. Secondo i militari della stazione di Cassano d’Adda avrebbe commesso due rapine lo scorso aprile quando era evaso dagli arresti domiciliari.

La prima, a bordo del convoglio ferroviario della tratta Milano Bergamo, ai danni di un 15enne: il malvivente aveva minacciato il giovane e si era fatto consegnare lo smartphone. La seconda nel sottopasso della stazione ferroviaria di Trecella, nel Comune di Pozzuolo Martesana, ai danni di una 74enne. Il 21enne, brandendo un coltello, aveva provato a strappare la borsa a tracolla dall’anziana e, causa insistenza di quest’ultima, l’aveva strattonata facendola cadere a terra provocandole alcune ferite al volto.

Il rapinatore è stato raggiunto dal provvedimento mentre si trovava nel carcere di Bergamo a scontare un’altra condanna. Potrebbe aver colpito altre volte: “Sono in corso ulteriori accertamenti per verificare il coinvolgimento dell’arrestato in altre rapine registrate nei mesi scorsi nella medesima tratta ferroviaria”, precisano i militari dell’Arma in una nota.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.