Cimitero Monumentale – Oggi ricco palinsesto di eventi per la giornata europea dei musei a cielo aperto

Cultura e spettacolo

Passeggiate tematiche, spettacoli teatrali e tanta musica per scoprire e conoscere uno dei luoghi più suggestivi della città 

Milano 28 Maggio – Torna oggi, in occasione della XIV giornata europea dei Musei a cielo aperto, la rassegna di appuntamenti gratuiti all’interno del Cimitero Monumentale per scoprire la storia della città attraverso uno dei suoi luoghi più suggestivi.

La giornata prenderà il via dal piazzale esterno, da cui partiranno le Passeggiate tematiche: alle 10 il giornalista Fabio Zanchi guiderà un percorso sui protagonisti milanesi del teatro e dello spettacolo; alle 10.30 Gianni Canova, prorettore dell’Università IULM, accompagnerà alla scoperta del mondo cinematografico con un percorso dal titolo “Quelli che stanno nei film non muoiono mai”; alle 11 il giornalista sportivo Dario Ricci, con una passeggiata dedicata ai campioni dello sport che vengono ricordati al Monumentale. Alle 11.30 il professor Marzio Achille Romani ripercorrerà la genesi dell’Università Bocconi attraverso i protagonisti della sua storia. Nel pomeriggio, alle 15.30, in compagnia del professor Marco Romano che racconterà  le suggestive e simboliche relazioni tra “La città dei vivi e la città dei morti” e alle 16 il giornalista Nicola Saldutti condurrà un percorso sull’innovazione e gli innovatori dell’imprenditoria milanese.

Sempre dal piazzale esterno partiranno le visite guidate a cura delle volontarie del Servizio Civile e del personale dipendente del Cimitero Monumentale previste alle 12, alle 15 e alle 16.30. Tutte le passeggiate sono gratuite e prenotabili al gazebo a partire dalle ore 9.30  fino al raggiungimento del numero massimo previsto per gruppo.
Ricco anche il programma teatrale, con due spettacoli scritti e interpretati da diplomati della Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi. Protagonisti delle brevi pièce sono i sepolti celebri del cimitero che incontrano i cittadini contemporanei creando un piccolo corto circuito con l’aldilà.

Tra i viali, alle 11 e alle 16, andrà in scena “Una donna conturbante” di Luca Rodella, con Sara Zanobbio e le musiche di Giulia Bertasi: protagonista la divina Wanda Osiris e le magiche atmosfere della Rivista e del Varietà che tornano alla ribalta. Tra ricordi, aneddoti e canzoni il pubblico di oggi le permette, dopo anni di assenza, di apprendere la più importante lezione mai avuta dal palcoscenico: che cosa significa davvero essere “diva”.

Alle 12 e alle 17 nella galleria di Ponente C sarà presentato “Sirena d’acqua dolce – in memoria di Daniela Samuele” di Luca Rodella con Paola Campaner e musiche di Giulia Bertasi, dedicato alla giovanissima nuotatrice della nazionale italiana coinvolta in un disastro aereo nel 1966 assieme ai suoi compagni di squadra. L’atleta compare nelle gallerie del cimitero come una ninfa delle acque, una bellissima sirena, libera e impalpabile, non più in lotta contro il tempo come quando gareggiava in vita.

In sala conferenze, dalle 12 alle 15 e dalle 16 alle 17.30, si susseguiranno le proiezioni di alcuni cortometraggi a cura di diplomati e allievi della Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti.

“Se il tempo fosse sempre lo stesso lo avremmo già consumato tutto” di Claudio Dozio, Filippo Grecchi, Ettore Mengozzi, Angela Molteni, Francesca Motta, Marco Noris, Cecilia Zambello è un ritratto dell’eclettico archeologo/architetto Giulio Calegari, artista del contemporaneo che utilizza le sue ricerche in ambito “antropologico” come espressione d’arte.  “Le Vent Noir” di Francesca Malinverno, racconta il making of dello spettacolo di danza Le Vent Noir della Compagnia Susanna Beltrami. La performance indaga attraverso il corpo importanti temi psicanalitici e filosofici che, trattati artisticamente, intendono coinvolgere l’interesse di una platea più vasta. “Viriditas”  di Lola Posani tenta di lasciare una piccola traccia della grande anima di Ildegarda di Bingen, una santa vissuta nel XII secolo. Un breve videoritratto che celebra una delle donne più incredibili dell’antichità.
Sarà proiettato anche il documentario dell’Accademia di Belle Arti di Brera “Progetto per il restauro di 26 sculture in materiale lapideo al Cimitero Monumentale di Milano”. Durante la giornata saranno molte le occasioni per conoscere e approfondire il grande lavoro di restauro che viene svolto all’interno del Cimitero Monumentale: la Civica Scuola di Musica Claudio Abbado farà risuonare tra i viali del Monumentale note antiche e jazz.

Alle 12.30 la cappella ospiterà il concerto di musica barocca “La vita, morte e miracoli”  con Sonia Hrechorowicz, clavicembalo solo, che interpreterà musiche di Johann Jakob Froberger, Louis Marchand, J. S. Bach, Domenico Scarlatti.
Il concerto di chiusura, alle 18.15 nel piazzale, è affidato al direttore Giorgio Ubaldi e al Coro dei Civici Corsi di Jazz con il Coro da Camera Clam Chowder: “Jazz in coro” è la performance che ripropone un ricco repertorio in chiave jazz di musiche da tutto il mondo,  da Cole Porter alla musica tradizionale ucraina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.