Un volontario rimane folgorato in un centro accoglienza

Cronaca

Milano 10 Maggio – Un volontario di 51 anni della cooperativa che gestisce i profughi sistemati in una palazzina provata in via Bocchi 19 a Brescia è rimasto folgorato venendo a contatto con una presa della corrente elettrica. Le sue condizioni sono gravi, ma non sarebbe in pericolo di vita.     Secondo i primi riscontri dell’Asl, l’impianto elettrico non sarebbe a norma e il caso sarà portato all’attenzione della Procura di Brescia. Al momento nello stabile sono presenti una quarantina di richiedenti asilo. (Ansa)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.