Imparare a mangiare senza sale: incontro gratuito 11 maggio – via Cerva, 1 – dalle 16.00 alle 18.00

Scienza e Salute

Milano 6 Maggio – In occasione di Milano Food Week (4-11 maggio) giovedì 11 maggio dalle 16.00 alle 18.00 in via Cerva, 1, Diana Scatozza – Medico, Specialista in Scienza dell’Alimentazione, Farmacologia Clinica, Counselornell’incontro gratuito “DolceSsenza e SaleSsenza, beneSsere con gusto”, proporrà ai partecipanti un test e, in base alle risposte ottenute, sarà a disposizione per un counseling alimentare personalizzato per stare bene con gusto.

Portare in tavola la salute non significa sacrificare il sapore e il piacere del cibo, ma perché è importante ridurre il consumo di sale? Questo minerale è essenziale per il corretto funzionamento dell’organismo, ma non è necessario aggiungerlo agli alimenti, che ne contengono a sufficienza per coprire il fabbisogno giornaliero (3,8 gr). Esagerare è dannoso: numerosi studi dimostrano che il consumo eccessivo di sale (oltre 9 grammi/giorno) produce effetti nocivi per la salute. Detto anche “killer silenzioso”, il sale è tra i principali responsabili dell’insorgenza di ipertensione, che contribuisce al 49% (stima) delle patologie coronariche e al 62% di tutti gli infarti cardio/cerebrovascolari (2,3). Recenti evidenze scientifiche sostengono anche una correlazione tra consumo di sale e rischio di sviluppare tumori gastrici (1,4,5) e osteoporosi (1).

Per info: www.DalGusto.it

 

 

Biblio/Sitografia

  1. Lineaguida: Sale? Meglio poco.
  2. World Health Organization. Guideline: Sodium intake for adults and children. 2012
  3. Strazzullo P, D’Elia L, Kandala N-B, Cappuccio FP. Salt intake, Stroke and Cardiovascular Disease: meta-analysis of prospective studies. Br Med J. 2009; 339
  4. Dietary salt intake linked to gastric cancer risk. By Nathan GrayNathan Gray, 06-Feb- A new study investigating a link between high salt intake and risk of gastric cancers could add to increasing pressure for industry-wide sodium reduction. http://www.foodnavigator.com/Science/Dietary-salt-intake-linked-to-gastric-cancer-risk
  5. D’Elia L, Rossi G, Ippolito R, Cappuccio FP, Strazzullo P. Habitual salt intake and risk of gastric cancer: a meta-analysis of prospective studies. Clin Nutr 2012; doi:10.1016/j.clnu. 2012.01.003

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.