Monza: famiglia di ciclisti investita da auto. Alla guida una donna ubriaca

Cronaca

Milano 3 Maggio – Era ubriaca. E non solo, perché mentre guidava si stava scattando fotografie senza accorgersi però di una famiglia in bicicletta ferma a bordo strada che ha travolto e sbalzato a qualche metro di distanza. Erano le 18.10 di domenica pomeriggio quando è avvenuto l’incidente, lo stesso orario in cui R.R, 40 anni, di nazionalità bulgara, si è scattata un selfie inviandolo a un contatto whatsapp del suo cellulare. In via Lecco, nel centro storico di Monza, la donna era alla guida di una Fiat 500, giunta in corrispondenza del centro civico ha travolto una famiglia in bicicletta, mamma, padre e due bambini, un maschio e una femmina. Sono caduti tutti a terra, ad avere la peggio la mamma, Elisabetta Sarcina, avvocato monzese che ha picchiato violentemente la testa a contro il parabrezza dell’auto, andato in frantumi, e poi a terra. Fra le urla spaventate dei bambini e dei passanti sono stati chiamati i soccorsi. In via Lecco, a pochi passi dalla chiesa di San Gerardo, sono giunte due ambulanze e un’automedica. Sarcina, dopo le prime cure sul posto, è stata portata in codice rosso al San Gerardo di Monza. Più lievi le condizioni dei bambini e del papà che hanno riportato solo piccole ferite e qualche contusione. Sul posto per fare chiarezza gli agenti della Polizia locale di Monza, con due pattuglie del Nucleo di pronto intervento e una del Nucleo Infortunistica Stradale.

Test alcolemico

Gli agenti alla guida del comandante Alessandro Casale hanno subito sottoposto la donna al test dell’etilometro che ha dato esito positivo con un valore di 1,40. Ma gli agenti non si sono fermati al test alcolemico. Sulla base di un racconto fatto da un testimone, che avrebbe visto la donna alla guida della vettura, scattarsi un selfie poco prima dell’impatto con la famiglia di ciclisti, gli agenti hanno messo sotto sequestro il cellulare dell’automobilista. E proprio grazie al telefono della donna, che gli agenti hanno confermato la versione del testimone, trovando l’immagine scattata pochi attimi prima dell’incidente. Alla 40enne bulgara è stata ritirata la patente e denunciata in stato di libertà per guida in stato di ebbrezza.

Daniele Bennati (Corriere)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.