Chef Express e ATM bocciate dal Consiglio di Stato sui mezzanini del metrò

Fabrizio c'è Milano
Milano 28 Aprile – Finalmente una buona notizia. La battaglia che ho intrapreso per difendere i piccoli commercianti che lavoravano nei mezzanini ha avuto successo. Per una volta vincono i piccoli e soccombono i colossi.
Logo-Chef-Express-864x400_cSi conclude così una lunga battaglia che ho combattuto fin dalla scorsa legislatura. ATM, pur avendo metà dei negozi nei mezzanini vuoti, non voleva concedere il rinnovo con aggiornamento dei canoni dei contratti ai bar, alle edicole e alle attività commerciali.
Alla fine di una lunga battaglia in Commissione e grazie anche ai sindacati si era giunti al compromesso della gara con diritto di prelazione.
Poi il ricorso di Chef Express e la sentenza del Tar poi ribaltata in favore del diritto di prelazione dal Consiglio di Stato .
In pratica si afferma quanto ho sempre propugnato: chi ha investito e lavorato per decenni in un locale, ha diritto a mantenere una attività imprenditoriale, sia pure aggiornando i canoni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.