Ricerca: 720mila euro al Policlinico di Milano da Fondazione Sviluppo Ca’Granda

Cronaca

Milano 23 Aprile –   18% di utile nel 2016, in 2 anni 10,9 mln all’Irccs Granda una nuova iniezione di fondi alla ricerca targata Policlinico di Milano. Valore: 720 milioni di euro, pari all’ammontare del secondo bilancio di esercizio approvato  dal Consiglio di amministrazione dell’ente.  Con ricavi per 4 milioni di euro e costi per 3,3 mln tasse incluse – informa la Fondazione Sviluppo – il 2016 si chiude con il 18% di utile dopo le tasse, pari appunto a 720 mila euro che, come da statuto, la Fondazione eroga alla ricerca del Policlinico.

A 2 anni dalla costituzione, attraverso la gestione delle proprietà rurali del Policlinico, l’ente ha portato nelle casse dell’Irccs di via Sforza 10,9 milioni di euro in tutto, di cui 1,4 mln direttamente erogati a favore della ricerca ospedaliera. “I risultati del modello gestionale – commentano dalla Fondazione – dimostrano la potenzialità dei patrimoni pubblici”. La Fondazione elenca le principali attività gestionali del 2016. Contratti scaduti per 5,3 milioni di metri quadrati sono stati rinnovati riallineando i canoni ai valori di mercato, rispetto al quale erano inferiori del 40%. Da 233 mila euro annui, questi contratti sono passati a renderne 326 mila.

Inoltre, i nuovi contratti prevedono a carico dei conduttori 1,8 milioni di euro di manutenzioni straordinarie sulle cascine, tra cui l’integrale bonifica dei tetti in amianto. E ancora: l’asta di vendita di oltre 245 mila mq di terreni fabbricabili ha reso 9,5 milioni direttamente incassati dall’ospedale; il bando di vendita di 2.394 pioppi da taglio ha reso 92 mila euro, di cui la metà è spettata ai conduttori che hanno curato la maturazione delle piante.  Nel 2016 – ricorda ancora l’ente – sono state avviate e completate 2 indagini fondamentali per la conservazione dei fabbricati gestiti: la due diligence catastale, con il sopralluogo presso 1.331 unità immobiliari in 34 Comuni di 9 province; la due diligence impiantistica, con il sopralluogo presso 120 unità immobiliari in 10 comuni di 4 province.  A ciò si aggiungono le attività di valorizzazione.

Tramite procedura pubblica l’Abbazia di Mirasole è stata rifunzionalizzata, garantendo la conservazione architettonica del monumento con un piano trentennale di manutenzioni pari a 3,4 milioni di euro a carico dell’affittuario. L’istituzione dell’evento ‘La strada dei 5 colori’ – con 800 iscritti, 47 mila utenti raggiunti su Facebook e 280 mila visualizzazioni su Twitter – ha consentito per la prima volta la fruizione pubblica delle proprietà morimondesi della Ca’ Granda. Infine, sono stati vinti 4 bandi di finanziamento competitivo, complessivamente pari a 240 mila euro, che nel 2017 realizzeranno progetti scientifici storici e agrari, oltre a iniziative di turismo ambientale. (AdnKronos Salute) 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.