A Milano, arrivano le body cam: 50 microtelecamere per i vigili

Milano

Milano 17 Marzo – La polizia locale di Milano avrà presto in dotazione 50 ‘body cam’, microcamere montate sulle divise degli agenti, 30 nuovi smartphone capaci di supportare un sistema di trasmissione radio collegato direttamente ai canali della centrale operativa, un sofisticato drone. Un investimento di 215mila euro, che adesso va in porto: il Comune ne stanzia 135mila, gli altri 80mila arriveranno da un contributo regionale. La Regione Lombardia, infatti, ha appena approvato la graduatoria dei progetti finanziati in materia di sicurezza urbana: 7,6 milioni di euro totali, da dividere tra 476 comuni, destinati a installare nuove telecamere (i progetti di videosorveglianza sono 140) e nuovi strumentazioni per gli agenti delle polizie locali. Il bando presentato dall’assessora regionale alla Sicurezza, protezione civile e immigrazione Simona Bordonali prevede un lotto A (5 milioni di euro) per impianti di videosorveglianza e un lotto B (2,6 milioni di euro) per dotazioni ai vigili. I progetti totali sono 253, su 634 proposte presentate. Oltre Milano, ottengono finanziamenti anche i comuni capoluogo di Brescia (30mila euro), Lodi (80mila), Mantova (50mila) e Sondrio (130mila euro, ma con altri cinque comuni). Tantissimi, però, sono i comuni anche piccoli che hanno presentato progetti per installare telecamere di sicurezza nelle loro strade. 
Le microcamere potranno trasmettere le immagini riprese in soggettiva dai vigili anche in ore serali e notturne direttamente alla centrale operativa, che le inserirà nel sistema di videosorveglianza denominato  ‘Sistema Milanò (condiviso con tutte le forze dell’ordine) e saranno assegnate a specifiche unità della polizia locale, che potrebbero trovarsi in situazioni esposte a rischio. Il sistema di trasmissione che verrà installato sugli smartphone è stato utilizzato via sperimentale durante le operazioni di soccorso alle popolazioni terremotate del centro Italia, perché funziona anche in mancanza di copertura delle frequenze radio. (Repubblica)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.