Al PAC la mostra di Armin Linke prorogata fino all’otto gennaio

Cultura e spettacolo

Milano 30 Dicembre – LA MOSTRA FOTOGRAFICA DI ARMIN LINKE PROROGATA AL PAC FINO ALL’8 GENNAIO. BIGLIETTI SCONTATI NEL WEEK END DELL’EPIFANIA.

Premiata dal pubblico e dalla critica, L’apparenza di ciò non si vede del fotografo e filmmaker Armin Linke rimane in mostra al Padiglione d’Arte Contemporanea fino all’8 gennaio, una proroga che prevede per sabato 7 e domenica 8 un biglietto scontato del 50% e una visita guidata gratuita domenica 8 alle 17.30.

Il PAC resta aperto per le feste:  il 31 dicembre dalle 9.30 alle 14.30; il 2, 6, 7 e 8 gennaio dalle 9.30 alle 19.30; a Capodanno dalle 14.30 alle 19.30, con ultimo ingresso un’ora prima della chiusura.

Dal 9 gennaio le 170 fotografie de L’apparenza di ciò non si vede di Linke, un diario di bordo della contemporaneità, viaggeranno alla volta del Ludwig Forum für Internationale Kunst di Aachen e del Centre de la photographie di Ginevra, che hanno richiesto il progetto nell’assetto ampliato pensato per il PAC.

Per oltre vent’anni Armin Linke ha documentato la rappresentazione della natura, la storia del design e gli sviluppi tecnologici, i continui mutamenti economici e ambientali che accompagnano alla globalizzazione.

Per L’apparenza di ciò che non si vede Linke ha invitato otto esperti tra filosofi, sociologi, geografi, architetti, fisici e biologi a misurarsi con il suo archivio fotografico, che comprende oggi oltre ventimila fotografie, selezionando le immagini e costruendo attorno ad esse delle conversazioni, presenti in mostra sotto forma di testo e di registrazione audio, che rivelano una molteplicità di approcci ai temi contemporanei raffigurati dalle opere. L’esposizione si struttura come un paesaggio visivo e sonoro, che gli spettatori sono liberi di esplorare e scoprire. Come in una scenografia, essi ne possono percorrere i diversi capitoli, composti dalle registrazioni audio e dalle immagini selezionate dai singoli interpreti.

INFO www.pacmilano.it  T. 02 88446359

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.