Parabiago – I Carabinieri lo scovano sotto il letto, dopo il tentato omicidio della famiglia che lo ospitava

Cronaca

Milano 25 Dicembre – Nelle primissime ore di ieri mattina, nella zona centrale di Parabiago, i Carabinieri della Compagnia di Legnano hanno tratto in arresto un marocchino 20enne, disoccupato e senza fissa dimora, ritenuto responsabile di tentato omicidio e lesioni personali gravissime, ai danni di una famiglia italiana del luogo che, mossa a compassione dalle precarie condizioni di vita del giovane, gli aveva offerto ospitalità.

L’uomo, in stato di profonda alterazione, ha aggredito la padrona di casa 67enne e il figlio convivente 33enne, colpendo entrambi con un batticarne preso in cucina e il secondo anche con un coltello.

La donna, in preda al panico, è corsa in strada e ha chiesto aiuto agli avventori di un bar, i quali hanno immediatamente contattato il “112”. I militari dell’Arma, prontamente accorsi, hanno dato assistenza alle vittime e avviato le ricerche dell’aggressore, ispezionando l’interno dell’abitazione, dove il violento è stato sorpreso mentre tentava di nascondersi sotto un letto. La perquisizione a carico dello straniero ha quindi consentito di rinvenire e sequestrare alcune dosi di hashish e di eroina.

La 67enne è stata accompagnata presso l’Ospedale di Castellanza (VA), dove le è stato riscontrato un trauma cranico alla regione frontale. Il figlio, trasportato presso l’Ospedale di Legnano (MI), è stato medicato per quindici ferite superficiali al capo ed al torace, inferte col coltello. L’arrestato è stato condotto presso la Casa circondariale di Busto Arsizio (VA), dove resta a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.