Al Palasharp una moschea senza controlli. Eppure è autorizzata dal Comune!

Milano
Milano 22 Ottobre – Ogni venerdì il Palasharp ospita per decisione del Comune i sermoni di predicatori musulmani. E ogni venerdì assistiamo alle stesse scene: un grande suk fuori nel piazzale antistante il Palasharp con vendita abusiva di ogni genere di prodotto, centinaia di banchetti per la vendita di cibo, abbigliamento e altro ancora.
20160527_132646Le macchine e i furgoni vengono parcheggiati con sprezzo del pericolo e della legge lungo la Via Antonio Sant’Elia, il grande viale che arrivando dalle autostrade e da Piazzale Kennedy costeggia a destra il Palasharp e a sinistra il Montestella. Durante le funzioni religiose si registrano doppie e triple file lungo un arteria di grande e veloce scorrimento.
Il Comune sa del mercatino abusivo e del parcheggio in sosta vietata, tra l’altro accanto a un gigantesco parking a pagamento gestito da Atm. Lo ho denunciate più volte  in Consiglio Comunale e anche nel Municipio 8 il Consigliere Claudio Consolini è più volte intervenuto.
20160527_132623Nessun controllo, nessuna sanzione. E poi la beffa di Amsa che interviene, a spese del Comune, cioè con la tassa rifiuti pagata da noi, per pulire nel pomeriggio tutta la zona del suk illegale.
Chi consente questa illegalità diffusa sono le stesse persone, il PD e il suo Sindaco Sala, che affermano sempre che è meglio concedere spazi pubblici per edificare nuove moschee.  Cosi sono più controllate, ripetono come un mantra Sala, Majorino e Rozza. Ma al Palasharp di controlli non ce ne sono mai stati in anni di raduni del venerdì. Eppure è una iniziativa concordata dal Comune e ben nota! Forse fanno bene i milanesi a dubitare che il Comune sia in grado  e abbia la volontà politica di controllare cosa accade nelle moschee.
.
Fabrizio De Pasquale, Consigliere Comunale di Forza Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.