“Note di accoglienza” Abbazia di Mirasole, Opera, Giovedì 22 settembre, ore 21.00

Cronaca

Abbazia di Mirasole, Opera (MI)

Giovedì 22 settembre, ore 21.00

 

con l’esibizione del coro ENSEMBLE VOCALE AMBROSIANO ONLUS

Direttore artistico Mauro Penacca – Pianista Roberto Binetti

Organo Hammond Giampaolo Berrettini – Percussioni Santiago Grampa

arcamirasolelr

 

Serata musical-corale di genere gospel e crossover ad ingresso libero,

che vuole essere di saluto affettuoso ai Canonici Premostratensi, che dal 2013 fino ad oggi, hanno abitato l’abbazia: la loro presenza è stata, per Mirasole, l’inizio di una vera e propria rinascita.

Il concerto è inoltre finalizzato ad una raccolta fondi a sostegno della mission solidale di Ensemble Vocale Ambrosiano Onlus che nel 2016 celebra il ventennale di ‘un coro al servizio di chi non ha voce’…

  

Ensemble Vocale Ambrosiano Onlus. Nata nel 1996 per iniziativa del direttore artistico Mauro Penacca, è un’associazione la cui finalità è raccogliere fondi per progetti propri e di altre associazioni attraverso l’organizzazione di concerti ed eventi culturali.

In venti anni di attività, l’Ensemble Vocale Ambrosiano Onlus ha collaborato con centinaia di organizzazioni non profit sia italiane che estere portando la sua esperienza, la sua passione, competenza e professionalità in un’ottica di rete e di condivisione.

L’Ensemble Vocale Ambrosiano Onlus, svolge un’intensa attività concertistica: più di 350 i concerti organizzati dal 1997 ad oggi, nelle più importanti chiese, sale da concerto e teatri di Milano, ma anche in altre città italiane e contesti internazionali.

Attualmente l’organico del coro è composto da una sessantina di soci e coristi articolati in quattro sezioni (Soprani, Contralti, Tenori, Bassi) con profili eterogenei per età (dai 5 ai 70 anni), provenienza e formazione e che sono operatori umanitari volontari.

Gli assunti di partenza da cui si sviluppa il lavoro e l’opera dell’Ensemble Vocale Ambrosiano Onlus, sia come formazione corale, che come associazione, sono che la musica contiene in sé un’energia capace di oltrepassare i suoi stessi confini: in essa non vi è solo un valore estetico, ma anche un profondo valore etico e sociale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.