Picchiatore seriale scarcerato e scomparso, ricompare in clinica spagnola

Cronaca

Milano 4 Settembre – Si trova in una clinica spagnola il 23enne Nicolas Aitor Lecumberri Orlando, giovane dj scomparso nel nulla nel pomeriggio del primo settembre, quando è stato scarcerato per disposizione del gip milanese Livio Cristofano, che aveva accolto la richiesta dei legali del giovane (Alessia Generoso e Francesco Brignola) per il trasferimento ai domiciliari in una struttura psichiatrica di Varazze (Savona).

Il 23enne è responsabile di avere picchiato più di venti passanti, nella città di Milano, nel mese di luglio 2016, sempre con lo stesso “modus operandi”: chiedeva informazioni stradali in lingua inglese e poi, d’improvviso, faceva partire il pestaggio.

Erano stati proprio i suoi avvocati a segnalare che il 23enne era scomparso nel nulla: uscito dal carcere di San Vittore alle quattro del pomeriggio, di lui non si era saputo più niente. Quando ad un recluso vengono comminati i domiciliari, di solito non si predispone la scorta della polizia penitenziaria, salvo eccezioni. Si lascia, in pratica, che il detenuto raggiunga il luogo dei domiciliari da solo.

E sono ancora i suoi avvocati a comunicare che Nicolas si trova a San Sebastian, sua città d’origine in Spagna, in un ospedale psichiatrico. Il 23enne, dopo essere stato scarcerato, si è recato a Lampugnano, terminal bus, e ha acquistato un biglietto per Barcellona a suo nome, come risulta – secondo quanto spiegato dalla polizia – dalla lista dei passeggeri. Altre fonti parlano invece di un pullman per Nizza e poi di un secondo pullman direttamente per i Paesi Baschi.

Il 23enne è entrato nella notte tra venerdì e sabato nell’ospedale della sua città di residenza. Ora occorrerà appurare se abbia violato la disposizione del gip milanese. (MilanoToday)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.