Real Bodies, a Milano mostra di organi e cadaveri

Cronaca

Milano 10 Maggio – Mancavano soltanto la data e la location. Ora ci sono anche quelle. E’ tutto pronto a Milano per “Real Bodies, scopri il corpo umano”, la mostra di cadaveri e organi umani palstinati che porta nelle città più grandi al mondo i temi della salute e della longevità, informando i visitatori sui danni derivati dalle cattive abitudini alimentari e dagli stili di vita errati.

VIDEO | A Milano quaranta cadaveri e trecento organi in mostra

 

La mostra sarà a Milano dal 15 settembre 2016 al 10 gennaio 2017, esponendo oltre quaranta corpi interi e più di trecento organi. Ad ospitare Real Bodies in città sarà l’ex fabbrica “Faema” in via Ventura 15, zona Lambrate, difronte al noto mercatino “East Market”.

Tante le novità studiate proprio per la tappa milanese, che è finalmente realtà dopo il rifiuto arrivato nei mesi di Expo. In mostra, ad esempio, ci saranno l’unico corpo plastinato al mondo di un uomo ultracentenario e un’arricchita sezione dedicata agli sport ed un’altra dedicata alla riproduzione della razza umana.

Real Bodies“Si tratta della più grande mostra in tour dedicata all’anatomia ed allo studio della dinamica corporea durante lo sforzo atletico” ha spiegato l’organizzazione dell’evento, Venice Exhibition, società con sede a Jesolo specializzata in mostre di grande interesse culturale.

“A Milano arriverà una collezione di anatomia umana mai vista prima così imponente – hanno evidenziato gli organizzatori – per la cui realizzazione sono serviti i corpi di 165 persone che spontaneamente e con lucida generosità, prima del decesso, hanno voluto donare i loro resti mortali alla scienza per scopi scientifici e didattici. Vogliamo stupire con una mostra d’eccezione la popolazione della Lombardia, una regione con alto profilo ed interesse per mostre culturali”.

Per edizione di Milano il tema sarà “La salute e come allungare la vita”, per questo saranno presenti in mostra tanti esempi di atleti plastinati mentre praticano vari sport come calcio, basket, scherma, arti marziali, atletica, tiro con l’arco, ed altri, oltre ad organi e corpi devastati dalle dipendenze, come il fumo, l’alcolismo e le cattive abitudini alimentari.

“Di norma chi visita questa mostra si porta a casa un ricordo indelebile – hanno assicurato gli organizzatori -. Basti pensare per esempio che durante ogni tappa vengono gettati nell’apposito contenitore vicino ai polmoni devastati dal cancro migliaia di pacchetti sigarette. È indubbio il valore educativo orientato alla prevenzione ed alla salute sociale di questa esposizione, una grande occasione di rigoroso approfondimento scientifico per le classi scolastiche di ogni ordine e grado, ma soprattutto una lezione di vita ed un momento di grande riflessione sul rispetto del nostro corpo che rimarrà impresso nel pubblico”. (MilanoToday)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.