Io corro per Milano: “”Un suk alle Colonne”

La voce dei lettori

a cura di Claudio Bernieri

Milano 10 Maggio – Oggi vi proponiamo il video “Un suk alle Colonne”. La signora Elvira, architetto, vive nella antica pusterla del Ticinese, ed è assediata da molti anni dagli spacciatori che si sono impadroniti del monumento medievale. E’ il loro covo. Invano ha cercato di sensibilizzare l’assessore Granelli affinchè tutta la zona monumentale dalla basilica di san Lorenzo alle Colonne, fosse tolta ai balordi della notte. “E’ come se all’interno del Colosseo si potesse bere e gozzovigliare coi bongos tutta la notte: purtroppo qui si radunano gli antagonisti e i punkabbestia, tanto cari a Pisapia e a Majorino, e guai a chi tocca bongos e canne. Ma vi vorrei raccontare cosa succede di giorno. Le colonne sono diventate il palcoscenico dove qualsiasi balordo può arrivare e suonare, riempiendo di lazzi sconci e stonati tutta la piazza.colonne1

Non si conosce più il silenzio e la bellezza. La piazza è continuamente visitata da turisti, ma devono turarsi le orecchie per i concertini sguaiati di decine di aspiranti musicisti che il Comune autorizza. A cosa? A rompere i timpani alla gente. E anche ai devoti che spesso affollano la basilica di san Lorenzo, immergendosi nella magia del canto ambrosiano, che proprio qui venne “ inventato da Sant’Ambrogio. La bellezza del silenzio… questo kitch arancione, questa sottocultura d’accatto che trovo dovunque a Milano qui a San Lorenzo ha il suo culmine asfissiante e devastante”.

Come mandare i vostri videoracconti? Digitando “ contatti “, nel nostro giornale, e mandando il link nello spazio dedicato; oppure con un messaggio nella pagina Facebook dove li raccoglieremo:

https://www.facebook.com/Io-corro-per-Milano-concorso-217419805287529/?fref=ts

I video saranno poi  visibili nella rubrica: “la voce dei lettori”, nel nostro giornale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.