Lissone: 4 denunce per corruzione e falso nella gestione dei rifiuti

Lombardia

 

Milano 6 Aprile – I Carabinieri della Compagnia di Desio hanno proceduto alla denuncia in stato di libertà di quattro persone per i reati di corruzione, falso e per alcune violazioni relative alla gestione di rifiuti speciali non pericolosi.

L’intervento è scaturito a seguito di una circostanziata segnalazione della azienda GELSIA Ambiente Srl – società municipalizzata incaricata della gestione dei rifiuti di 24 comuni della provincia di Monza e Brianza – accortasi della presenza di una maggiore quantità di rifiuti presso la piattaforma ecologica di Lissone in via delle Industrie.

I militari si sono appostati nei pressi dove, poco prima dell’orario di apertura, hanno bloccato un autocarro impedendo lo sversamento di 3.300 Kg di rifiuti, scarto della lavorazione del ferro e della plastica.

Gli accertamenti, che sono tuttora in corso, hanno permesso di stabilire il coinvolgimento del titolare della ditta mandante che, previo pagamento di somme di denaro, aveva ottenuto da due operatori della discarica la disponibilità a smaltire abusivamente i rifiuti e fornito al vettore un falso formulario di identificazione degli stessi (c.d. FIR).

Il camion ed il materiale sono stati sottoposti a sequestro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.