Unioni civili: intesa maggioranza. Stralcio stepchild e obbligo fedeltà.

Politica

Milano 25 Febbraio – Accordo raggiunto nella maggioranza sul maxi-emendamento che dovrebbe riscrivere il ddl sulle Unioni Civili. “Habemus, l’emendamento è scritto molto bene, ora aspettiamo la bollinatura”, ha detto il senatore Pd Andrea Marcucci.

L’accordo sulle unioni civili è un fatto storico per l’Italia. E’ davvero #lavoltabuona“, ha commentato Matteo Renzi su twitter l’intesa raggiunta in maggioranza sulle unioni civili.

L’emendamento, che definisce il ddl sulle unioni civili, recepisce, a quanto si apprende da fonti parlamentari, il ddl Cirinnà salvo lo stralcio della stepchild adoption, ovvero l’articolo 5, e l’eliminazione dell’obbligo di fedeltà, contenuto nell’articolo 3.

L’accordo sulle unioni civili, ha detto il capogruppo Pd al Senato Luigi Zanda, conferma lo stralcio della parte che riguarda la stepchild adoption che tuttavia sarà introdotta in un ddl sulle adozioni che dovrà avere “una corsia preferenziale” ed essere approvato alla Camera e al Senato “entro la fine di questa legislatura”.

Sulle unioni civili, “l’Italia avrà una buona legge” raggiungendo così “un traguardo importante”, ha detto Zanda commentando l’accordo raggiunto sul maxiemendamento sulle unioni civili. “Il telaio del testo resta identico, non ci sono modifiche sostanziali” spiega il capogruppo Pd affermando che è stato raggiunto un accordo che “porta l’Italia ad avere una buona legge in cui vengono concessi diritti alle coppie omosessuali che prima non avevano”. Per Zanda “il telaio del testo è rimasto identico: mi sembra un traguardo importante” visto che si tratta di una “legge molto complessa e difficile perché tocca le sensibilità di ogni parlamentare e che viene approvata dopo due anni e mezzo di discussione”. E dopo, sottolinea, “il voltafaccia del M5s che ha determinato l’intervento del governo, segno – ha aggiunto – di grande attenzione” per queste norme. (Ansa)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.